Il Mercato Pubblico di Jesi

Il Mercato Pubblico di Jesi deve il suo nome al mantenimento delle sue funzioni nel tempo

 

L’edificio del Mercato Pubblico di Jesi al momento dell’inaugurazione venne pensato per ospitare i banchi dei beccai (macellai) e dei pescivendoli. Il nome originario era “Beccheria e Pescheria”. Oggi sulla facciata presenta la denominazione di “Mercato Pubblico”, ma è anche soprannominato dalla popolazione locale “Mercato delle Erbe”.

La struttura del mercato è inserita nel sistema informativo regionale per il patrimonio culturale (SIRPaC) ed è dichiarato l’interesse storico – architettonico ai sensi dell’ art. 10 comma 1 del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e s.m.i. e rimane quindi sottoposto a tutte le azioni di tutela contenute nel predetto D.Lgs. 42/04.

Localizzazione

Jesi è un comune della provincia di Ancona che sorge lungo il fiume Esino, da cui prende il nome. La città rappresenta un importante snodo commerciale per l’artigianato locale nella regione Marche.

L’unità immobiliare del Mercato Pubblico è sita in via Nazario Sauro 9, parallelo alle mura storiche della città risalenti al XV secolo.

 

icon-car.pngFullscreen-Logo
Mercato Coperto di Jesi

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Mercato Coperto di Jesi 43.523829, 13.243729

Continua la lettura: